,

Ponte di Brooklyn in bici: tempo di percorrenza e cosa visitare

Visitare il Ponte di Brooklyn è uno dei must ricorrenti quando sei a New York, devi solo decidere se percorrerlo in bici o a piedi. Scopri come fare.

visitare ponte brooklyn bici

PONTE DI BROOKLYN IN BICI: COME FARE – Uno dei monumenti simbolo di New York, accanto alla Statua della Libertà e all’Empire State Building, è sicuramente il Brooklyn Bridge, lo spettacolare ponte sospeso che collega l’omonimo quartiere newyorkese a Manhattan. Oltre a rappresentare una struttura ingegneristica di grande bellezza, il ponte merita una visita anche per lo spettacolare panorama che si può godere attraversandolo.

Lo skyline di Manhattan visto dal Ponte di Brooklyn è una immagine iconica e di gran fascino che non può assolutamente mancare dal corposo pacchetto dei ricordi di un viaggio a New York. Attraversare il Ponte di Brooklyn in bici è un’esperienza unica nel suo genere che lascia, negli occhi e nel cuore, l’immagine indelebile dell’essenza di New York.

visitare ponte di brooklyn in bici
I famosi lucchetti dell’amore presenti sul Ponte di Brooklyn

Il ponte è regolarmente aperto sia al traffico veicolare che a quello pedonale, ma una interessante alternativa per percorrere comodamente gli oltre 2 chilometri e mezzo della sua lunghezza prevede l’uso della bici, sfruttando l’apposita pista ciclabile del Brooklyn Bridge. Numerose agenzie propongono il noleggio della bicicletta, completa di casco, catena e cestino, nei pressi dei varchi di accesso al Brooklyn Bridge e, spesso, offrono anche il tour organizzato con tanto di guida locale che, in circa tre ore, illustra e racconta le maggiori attrazioni di Brooklyn. La traversata può essere condotta comunque in completa autonomia, soprattutto se l’intenzione è quella di godersi pienamente l’intero tragitto, sfruttando ogni scorcio panoramico per immortalarne le bellezze.

 

Il Ponte di Brooklyn in bici: i tempi di percorrenza

Il Brooklyn Bridge è lungo 1.825 metri; per percorrerlo a piedi o in bicicletta, però, occorre raggiungere gli appositi varchi di accesso che distano tra loro circa 2.5 chilometri. Ne consegue, pertanto, che il tragitto complessivo da compiere, considerando l’andata ed il ritorno, è di circa 5 km.

Gli ingressi ciclabili, che coincidono con quelli pedonali, si trovano a Centre Street, per chi imbocca il ponte da Manhattan ed in Tilary Street, all’incrocio con Adams Street, se invece si proviene da Brooklyn. In quest’ultimo distretto newyorkese esiste un secondo accesso, nel quartiere Dumbo, precisamente in un sottopasso tra Prospect Street e Washigton Street, ma dotato solo di scale e non di rampa, quindi decisamente scomodo da utilizzare con la bici al seguito.

La traversata in bici sul Ponte di Brooklyn è consentita grazie ad una pista ciclabile realizzata su un impalcato in legno che sovrasta la strada destinata agli autoveicoli. Questa pittoresca passerella è divisa in due da una lunga striscia bianca il cui compito è quello di delimitare la pista ciclabile separandola da quella destinata ai pedoni.

Il percorso a piedi può essere completato, da una sponda all’altra, in poco meno di 45 minuti, sebbene si arrivi a superare abbondantemente l’ora se si considerano le necessarie soste per ammirare il panorama e scattare qualche foto ricordo.

In bicicletta i tempi sono molto più brevi, ma comunque strettamente dipendenti dal numero e dalla durata delle soste che si desidera fare sul ponte. In caso ci si fermi, è bene lasciare la pista ciclabile ed entrare nel percorso pedonale, conducendo la bici a mano, al fine di evitare di essere investiti dai newyorkesi che sfrecciano da una parte all’altra del Brooklyn Bridge.

Il tour del Ponte di Brooklyn in bici, compreso un rapido giro turistico delle attrazioni dell’omonimo distretto, può essere compiuto in circa tre ore.

 

LEGGI ANCHE: Ponte di Brooklyn a piedi, tempo di percorrenza e punti strategici

LEGGI ANCHE: Quanto è lungo il Ponte di Brooklyn: curiosità e materiale

LEGGI ANCHE: Brooklyn Bridge: cosa visitare e come percorrerlo

 

Le attrazioni di Brooklyn da visitare in bici

Una volta attraversato il ponte e raggiunto il distretto di Brooklyn, è possibile continuare il giro turistico restando in sella alla bici, visitando l’esuberante quartiere Dumbo, il cui nome è acronimo di “Down Under Manhattan Bridge Overpass”, vale a dire “sotto il ponte di Manhattan”. Buona parte del quartiere, infatti, è compreso nell’area definita dai due ponti più pittoreschi della zona, il Brooklyn ed il Manhattan Bridge. In origine Dumbo costituiva la zona industriale di New York e fino al 2000 godeva di pessima fama, tanto da essere escluso dai percorsi turistici della città. Gli affitti più bassi rispetto alla City, però, hanno richiamato un gran numero di artisti e stilisti che vi si sono insediati, cambiandone il volto e la fama. Oggi Dumbo è un quartiere trendy e giovane, ricco di ristoranti, boutique, gallerie d’arte e bar, dal quale si godono splendidi panorami sulla City. L’atmosfera che vi si respira è molto più tranquilla e rilassata di quella di Manhattan e questa caratteristica ne costituisce elemento d’attrazione per turisti e visitatori.

dumbo ponte di brooklyn
Se non fai uno scatto qui, non sei nessuno

Il Brooklyn Bridge Park è uno dei parchi più belli ed interessanti di New York. Realizzato su una superficie di ben 34 ettari, quest’area verde si trova proprio sotto il Ponte di Brooklyn, sul lungofiume, ed è famosa per gli splendidi giardini e le mille attività sportive che vi si possono praticare. Dotato di diversi campi sportivi e completamente attraversato da piste ciclabili, il parco offre l’attracco per la barca e l’area picnic e barbecue. I bar e i locali dove acquistare cibo e panini sono dislocati un po’ ovunque, sebbene sia consentito portare da sé il tramezzino e mangiarlo stando rilassati sull’erba, mentre si osserva uno dei migliori panorami di Manhattan e dei suoi spettacolari ponti.

Brooklyn Bridge Park Basketball
Il campetto con sfondo skyline di New York. Sono presente anch’io in questa foto.

Dopo una piacevole passeggiata in bici nel Brooklyn Bridge Park ed un delizioso lobster roll, il celebre panino con l’aragosta di Luke’s Lobster, è consigliabile attendere l’ora del tramonto prima di rientrare nella City. Uno degli spettacoli più belli cui assistere nel corso di un viaggio a New York, infatti, consiste nello skyline di Manhattan visto al tramonto dal Brooklyn Bridge, quando il sole si abbassa alle spalle di grattacieli, le luci si accendono e il profilo della città risalta come in un pittoresco dipinto.

luke's lobster ponte di brooklyn
Luke’s Lobster e sei in pole position

Attraversare il Ponte di Brooklyn in bici al tramonto, in direzione Manhattan, offre un’esperienza a dir poco inimitabile e regala emozioni che restano impresse nel cuore per sempre.

ponte di brooklyn a piedi

Ponte di Brooklyn a piedi: tempo di percorrenza e punti strategici

Ponte di Brooklyn costruzione

Costruzione Ponte di Brooklyn: storie e curiosità